La festa della mamma in Giappone si festeggia lo stesso giorno che in Italia. I giapponesi hanno iniziato a celebrare questa festa nel 1931, quando fu istituita dall’Associazione delle donne, il 6 marzo, il giorno del compleanno dell’imperatrice Koujun. Nel 1937 la festa venne spostata l’8 maggio e durante la seconda Guerra Mondiale venne abolita, insieme a tutte le altre usanze occidentali. Nel 1949 venne reintrodotta con un concorso di disegno nel quale i bambini erano invitati a raffigurare la loro mamma. I disegni più belli vennero poi diffusi in tutto il Paese.


Anche il Giappone si è poi adeguato alle consuetudini americane e così si cominciò a celebrare la festa della mamma la seconda domenica di maggio.
In questo giorno di festa i giapponesi usano regalare garofani rossi (simbolo di purezza e dolcezza) o altri pensierini per esprimere gratitudine alla propria mamma.


Se volete fare un bel regalo alle vostre mamme, portatele a cena nei ristoranti Alpensushi!

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di piĆ¹ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi